top of page
IEIS_stills-grab_1.164.1.jpg
locandina versione italiana_versione web.jpg

PRODUZIONE NIGHTSWIM, ANTITALENT, SAJAMA FILMS, RAI CINEMA con il supporto del MINISTERO DELLA CULTURA e dell'Emilia-Romagna FILM COMMISSION


DISTRIBUZIONE EUROPICTURES

PRODOTTO DA Ines Vasijlević, Stefano Sardo, Danijel Pek, Pilar Saavedra Perrotta

GENERE Commedia/Drammatico

DURATA 100 min

PAESE Italia

alice_nalla_città-removebg-preview.png

IO E IL SECCO

Gianluca Santoni

SINOSSI

Denni ha dieci anni e una missione da compiere: salvare sua madre dalla violenza di suo padre.
Piccolo com'è, da solo non ce la può fare. Perciò decide di chiedere aiuto a uno che la gente la uccide di mestiere: un super-killer. La persona scelta è il Secco che non è un criminale, ma un innocuo sbandato con un disperato bisogno di soldi, che finge di accettare l'incarico ma solo per derubare il padre del bambino. L'incontro tra Denni e Secco dà vita a un'avventura che oscilla tra dramma e commedia, un buddy movie ad altezza bambino, in bilico tra la fantasia e una realtà anche troppo cruda. Denni e Secco vivranno un’esperienza che li porterà a interrogarsi sul senso dell’essere uomini, e sulla paura e il mistero che unisce e separa padri e figli.

NOTE DI REGIA
Secco e Denni sono come due fratelli che hanno rifiutato il modello paterno, e ora sono persi, inconsapevolmente alla ricerca di un nuovo modo di essere uomini. I due protagonisti sono una coppia che ha a che fare un ventaglio di emozioni ricco di sfumature. Sono due personaggi molto diversi, ma le caratteristiche di uno riecheggiano nell'altro. Con loro ho voluto recuperare la grande capacità del cinema italiano di raccontare il dramma anche attraverso l'ironia, ma con uno sguardo attuale e personale. Ho voluto raccontare la rabbia di chi è imprigionato in certe condizioni, e la tenerezza, che nonostante tutto sopravvive.
Per dar vita al Secco ho pensato ad Andrea Lattanzi perché è un attore capace di accedere sia toni seri che leggeri, avvicinando il personaggio a se stesso per viverlo quasi senza alcun filtro. Il piccolo Francesco che interpreta Denni è stato invece il frutto di una lunga ricerca. Quello che mi ha convinto è stata la potenza del suo sguardo capace di essere adulto e bambino, dolce e arrabbiato.
L'amicizia nata tra Andrea e Francesco è stata determinante per raccontare il calore e l'empatia. Portando lo spettatore ad altezza di bambino, abbiamo trattato il tema della violenza senza fare sconti, ma evitando uno sguardo morboso o retorico. In questo film la violenza domestica non viene mai mostrata, eppure la sua presenza è chiara per noi spettatori, come lo è per il piccolo protagonista. E proprio come lui vorremmo fare qualcosa per fermarla, ma ci sentiamo piccoli e deboli.
Guardare il mondo con gli occhi di Denni per me vuol dire non banalizzare, ma riconoscere ai bambini una complessità di pensiero. Assieme a lui scopriamo come la violenza possa essere la più terribile delle eredità, ma evitarla è possibile e necessario.

Titolo originale:

Io e il Secco

Titolo internazionale:

My Killer Buddy

Regia di:

Gianluca Santoni

Cast:

Andrea Lattanzi, Francesco Lombardo, Barbara Ronchi, Andrea Sartoretti, Swamy Rotolo, Zoe Trevisan, Alessandro Bernardini, Lanfranco Vicari, Simone Plazzi

Sceneggiatura:

Gianluca Santoni, Michela Straniero

Fotografia:

Damjan Radovanovic

Montaggio:

Desideria Rayner

Scenografia:

Nicola Bruschi

Costumi:

Beatrice Giannini

 

Musica:

Dade

Produttore:

Ines Vasiljević, Stefano Sardo, Danijel Pek, Pilar Saavedra Perrotta

Produzione:

Nightswim, Antitalent, Sajama Films, Rai Cinema

Con il contributo del Ministero della Cultura e dell'Emilia-Romagna Film Commission

Distribuzione:

Europictures [Italia]

Paese:

Italia

Anno:

2023

Durata:

100'

Formato:

Colore

Premi e Festival:

Festa del Cinema di Roma - Alice nella città

Cinema favoloso, cinema contemporaneo, cinema che si rifà ai grandi buddy movie, spostando l'occhio della camera ad altezza bambino.

Damiano Panattoni - Movieplayer

bottom of page